Scadenze

MAGGIO - 31 DICEMBRE 2017 

IPROGETTO "EDILIZIA SICURA NEI CANTIERI LOMBARDI"

Il C.P.T. di Como, anche per l’anno 2017 partecipa al  Progetto “Edilizia sicura nei cantieri lombardi”, unitamente a tutti i C.P.T. Regionali, in accordo con l’I.N.A.I.L., seleziona e propone alle Imprese presenti sul nostro territorio interventi nei cantieri in base alla complessità e tipologia dei lavori in essere o di prossima apertura.

Ricordiamo che il Progetto offre alle Imprese un percorso virtuoso: assistenza tecnica (sopralluogo di cantiere con almeno due visite), monitoraggio comportamentale ed eventuale formazione “on the job” con la registrazione dei partecipanti e le tematiche trattate.

Ai sopralluoghi in cantiere potrebbe partecipare personale dell’I.N.A.I.L. esclusivamente in veste istituzionale e non ispettiva in quanto partner del Progetto.

La programmazione delle visite verrà concordata per ogni singolo caso direttamente con l’Impresa e sarà adeguata alle esigenze della stessa in modo da non interferire con lavorazioni particolari e già programmate dall’Impresa.

Si richiede, inoltre, la presenza in cantiere di un referente dell’Impresa.

Le Imprese interessate ad aderire possono inviare il proprio nominativo, con i riferimenti del cantiere, alla Segreteria del C.P.T. all’indirizzo mail: info@cptcomo.org  o contattare direttamente la Segreteria del C.P.T. al numero 031-33.70.170 per informazioni.

Aderire al Progetto non ha alcun costo.

Il Progetto è attivo dal mese di maggio 2017 e si concluderà nel mese di dicembre 2017.


9 APRILE - 5 GIUGNO 2017 

I.N.A.I.L. - BANDO I.S.I. 2016

Si segnala che l’I.N.A.I.L. ha pubblicato l’Avviso pubblico per il Bando ISI 2016 (Gazzetta Ufficiale n. 299/2016) che stanzia, a fondo perduto, l’importo di € 244.507.756,00 per finanziare progetti di miglioramento della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro per le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura.

Fondi a disposizione e tipologie di progetto

Le risorse economiche messe a disposizione dall’I.N.A.I.L., tramite il Bando ISI 2016, sono pari a 244.507.756 euro.

I finanziamenti sono a fondo perduto e verranno assegnati fino ad esaurimento, come nelle edizioni precedenti, in base all’ordine cronologico di arrivo delle domande.

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto:

  1. Progetti di investimento
  2. Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
  3. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto
  4. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

I progetti, che sono finanziabili  con un contributo pari al 65%  dell’investimento e fino  ad un massimo di € 130.000,00, tranne quelli relativi alle micro e piccole Imprese operanti in specifici settori di attività che hanno un “tetto” massimo finanziabile di € 50.000,00, vanno presentati a partire dal 19 aprile 2017  fino alle ore 18.00 del 5 giugno 2017 utilizzando un’applicazione informatica per la compilazione della domanda, presente sul portale I.N.A.I.L.

Prima fase: inserimento online della domanda e download del codice identificativo 

Dal 19 aprile 2017, fino alle ore 18.00 del 5 giugno 2017, nella sezione “Accedi ai servizi on-line” del sito I.N.A.I.L. le Imprese registrate avranno a disposizione un’applicazione informatica per la compilazione della domanda, che consentirà di:

  • effettuare simulazioni relative al progetto da presentare;
  • verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità;
  • salvare la domanda inserita;
  • effettuare la registrazione della propria domanda attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “invia”. 

Per accedere alla procedura di compilazione della domanda l’Impresa deve essere in possesso delle credenziali di accesso ai servizi online (Nome Utente e Password). Per ottenere le credenziali di accesso è necessario effettuare la registrazione sul portale I.N.A.I.L., nella sezione "Accedi ai servizi on.line", entro e non oltre le ore 18.00 del 3 giugno 2017.

Dal 12 giugno 2017 le Imprese che hanno raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità prevista e salvato definitivamente la propria domanda, effettuandone la registrazione attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “invia”, potranno accedere all’interno della procedura informatica ed effettuare il download del proprio codice identificativo che le identifica in maniera univoca.

Seconda fase: invio del codice identificativo (click-day)

Le imprese potranno inviare attraverso lo sportello informatico la domanda di ammissione al finanziamento, utilizzando il codice identificativo attribuito alla propria domanda e ottenuto mediante la procedura di download.

Le date e gli orari dell’apertura e della chiusura dello sportello informatico per l’invio delle domande, saranno pubblicati sul sito I.N.A.I.L. a partire dal 12 giugno 2017.

Gli elenchi in ordine cronologico di tutte domande inoltrate, con evidenza di quelle collocatesi in posizione utile per l’ammissibilità al finanziamento, saranno pubblicati entro sette giorni dal giorno di ultimazione della fase di invio del codice identificativo.

Terza fase: invio della documentazione a completamento della domanda

Le Imprese collocate in posizione utile per il finanziamento dovranno far pervenire all’I.N.A.I.L., entro e non oltre il termine di trenta giorni decorrente dal giorno successivo a quello di perfezionamento della formale comunicazione degli elenchi cronologici, la copia della domanda telematica generata dal sistema e tutti gli altri documenti, indicati nell'Avviso pubblico, per la specifica tipologia di progetto.

In caso di ammissione all’incentivo, l’Impresa ha un termine massimo di 12 mesi per realizzare e rendicontare il progetto decorrenti dalla data di comunicazione di esito positivo verifica tecnico-amministrativa.

Per l’esemplificazione della procedura, gli allegati e la modulistica, potete collegarvi al sito dell’I.N.A.I.L. www.inail.it (Sezione Attività - Prevenzione e sicurezza - Agevolazioni e finanziamenti - Incentivi alle Imprese - Bando ISI 2016)  dal quale è possibile scaricare l’estratto dell’Avviso pubblico e gli Avvisi pubblici Regionali. 


28 FEBBRAIO 2017

I.N.A.I.L. - MODELLO OT24

Scade il termine per la presentazione della domanda di riduzione del tasso medio di tariffa del premio dovuto ad I.N.A.I.L.

Ricordiamo che l’I.N.A.I.L. premia con uno "sconto" denominato "oscillazione per prevenzione" (OT/24), le Imprese con dipendenti, attive da almeno due anni che abbiano realizzato, nell’anno precedente alla richiesta, interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli minimi previsti dalla normativa in materia (Decreto Legislativo n. 81/2008 e s.m.i.).

L’”oscillazione per prevenzione” riduce il tasso di premio applicabile all’Impresa, determinando un risparmio sul premio dovuto all’I.N.A.I.L.

Possono usufruirne tutte le Imprese con almeno un biennio di attività, in possesso dei seguenti requisiti:

  • Regolarità contributiva ed assicurativa
  • Rispetto delle disposizioni in materia di prevenzione infortuni e di igiene nei luoghi di lavoro
  • Svolgimento nell’anno solare 2016 di interventi migliorativi delle condizioni di sicurezza e igiene sul lavoro.

La domanda andrà presentata - esclusivamente on-line.

Copia del nuovo modello è consultabile sul nostro sito nella Sezione “NEWS” 2016 - Luglio 2016.


29 FEBBRAIO 2016 

I.N.A.I.L. - MODELLO OT24

Scade il termine per la presentazione della domanda di riduzione del tasso medio di tariffa del premio dovuto ad I.N.A.I.L.

Ricordiamo che l’I.N.A.I.L. premia con uno “sconto“ denominato “oscillazione per prevenzione” le Imprese con dipendenti, che eseguono interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, oltre a quelli previsti dalla normativa in materia vigente  (Decreto Legislativo n. 81/2008 e s.m.i.).

Possono usufruirne tutte le Imprese con almeno un biennio di attività, in possesso dei seguenti requisiti:

  • Regolarità contributiva ed assicurativa
  • Rispetto delle disposizioni in materia di prevenzione infortuni e di igiene nei luoghi di lavoro
  • Svolgimento nell’anno solare 2015 di interventi migliorativi delle condizioni di sicurezza e igiene sul lavoro.

Maggiori informazioni possono essere consultate sulla nostra NEWSLETTER - numero 8 - Ottobre 2015.


1° MARZO - 05 MAGGIO 2016 

I.N.A.I.L. - BANDO I.S.I. 2015

È stato pubblicato il 21 dicembre scorso il nuovo Bando ISI 2015 attraverso il quale l’I.N.A.I.L. mette a disposizione delle aziende 276.269.986 euro a titolo di contributi a fondo perduto per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Le Imprese interessate potranno inserire le proprie domande dal 1° marzo al 5 maggio 2016 nella sezione “Accedi ai servizi” sul portale dell’I.N.A.I.L.

La novità più rilevante del Bando ISI 2015 è rappresentata dall’introduzione di uno specifico asse di finanziamento dedicato ai progetti di bonifica da materiali contenenti amianto.

Nello specifico possono accedere agli incentivi I.N.A.I.L.:

  1. progetti di investimento volti al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori;
  2. progetti per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
  3. progetti  di bonifica da materiali contenenti amianto. 

Le Imprese possono presentare un solo progetto per una sola unità produttiva, riguardante una sola tipologia tra quelle indicate.

Il contributo erogato, in conto capitale, è pari al 65% delle spese sostenute dall’Impresa per la realizzazione del progetto, al netto dell’I.V.A.. Il contributo massimo erogabile è pari a 130.000,00 euro; il contributo minimo ammissibile è pari a 5.000,00 euro. 

I finanziamenti a fondo perduto - ripartiti su singoli Avvisi Regionali pubblicati sul portale dell’I.N.A.I.L. - vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande.

La domanda deve essere presentata in modalità telematica, con successiva conferma tramite Posta elettronica certificata.

Maggiori informazioni possono essere consultate nella Sezione “NEWS” 2015 (vedi 23 dicembre 2015).